Indagini:
info@deiso.co.jp.
Tel: 03-5403-6479 (giapponese)
Tel: +1-361-298-0005 (inglese)
Fax: 0488-72-6373
Ore di lavoro:

Lunedì-venerdì 9:00-17:30 JST
Tranne le feste nazionali giapponesi.
Di ritorno

Che cos'è la Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) e come eseguirla?

Sommario

Che cos'è la Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD)?

Una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) è un documento che aiuta le aziende a spiegare le prestazioni ambientali dei loro prodotti e può soddisfare i requisiti di informativa ambientale zero netto. Le EPD sono nate come dimostrazioni volontarie sull'impatto ambientale.

Le EPD sono ora disciplinate da standard riconosciuti a livello mondiale e prontamente integrate nei processi di costruzione, in particolare per le certificazioni di edifici sostenibili come LEED, BREEAM e DGNB. Le EPD, basate sulla valutazione del ciclo di vita (LCA), misurano le conseguenze ambientali degli oggetti "dalla culla alla tomba". Le EPD forniscono agli acquirenti informazioni dettagliate sulle implicazioni ecologiche di un prodotto, come la sua impronta di carbonio, e consentono loro di scegliere i prodotti in base alle prestazioni ambientali. Le EPD, in quanto documenti convalidati in modo indipendente, possono aiutare gli strumenti di comunicazione di marketing e fornire alle aziende un vantaggio competitivo negli appalti pubblici verdi.

Le EPD stanno diventando sempre più critiche nel settore edile per la progettazione degli edifici e la selezione dei materiali, ma possono fare molto di più! Possono anche fungere da base per il piano di decarbonizzazione di un'azienda.

In sintesi: EPD è un documento che rivela in modo trasparente le prestazioni ambientali o l'impatto di qualsiasi prodotto o sostanza durante il suo ciclo di vita. Le EPD aiutano a ridurre le emissioni di carbonio consentendo agli utenti di valutare gli effetti di vari materiali e prodotti per scegliere l'alternativa più sostenibile. Le EPD sono documenti che rivelano in modo aperto e trasparente le prestazioni ambientali o l'impatto di un prodotto o sostanza durante la sua vita.

Un esempio dal settore edile

Confrontando gli effetti ambientali di vari prodotti e materiali, le EPD nel settore edile aiutano a ridurre le emissioni di carbonio.

Ingegneri civili, architetti, ingegneri e designer possono selezionare la migliore soluzione ecologica. I produttori possono ottimizzare l'effetto ambientale delle loro merci e vendere la loro trasparenza del carbonio.

Validità delle EPD

Di solito, le EPD sono valide per 5 anni e sono create in base a criteri. La creazione di EPD di costruzione implica l'applicazione degli standard ISO 14040/14044, ISO 14025, EN 15804 o ISO 21930. Schemi di certificazione come LEED, BREEAM e altri, EPD contribuiscono al raggiungimento di crediti EPD e LCA.

Il quadro per lo sviluppo di un EPD

Le regole di categoria dei prodotti (PCR) vengono utilizzate per definire i prodotti nelle EPD. Un pannello di terze parti convalida le PCR, che sono norme e regolamenti specifici. Per l'LCA è necessario convalidare un inventario del ciclo di vita (LCI) e reperirlo da fonti credibili (come i produttori). Uno specialista LCA utilizza varie tecniche di valutazione e software per eseguire una valutazione dell'impatto del ciclo di vita (LCIA). L'EPD viene quindi prodotto come documento o rapporto a seguito di valutazioni di verifica.

I vantaggi delle EPD per le imprese

Le EPD nell'edilizia e nell'industria sono facoltative. A causa della crescente consapevolezza ambientale, tuttavia, aumentano rapidamente. Sia nel settore pubblico che in quello privato, le EPD stanno diventando sempre più importanti. Lo sviluppo o l'utilizzo di EPD ha molti vantaggi, come ad esempio:

Le aziende possono trarre vantaggio dalle EPD definendo le proprie emissioni di base e identificando i punti critici lungo la catena del valore. Le EPD possono costruire un piano di decarbonizzazione efficace nell’odierno contesto finanziario e normativo in continua evoluzione. Le strategie di decarbonizzazione aziendale possono essere basate sulle EPD, consentendo alle aziende di sviluppare prodotti migliori e operazioni più rispettose dell’ambiente. Il tuo prodotto o progetto sarà differenziato se sviluppi una EPD o ne utilizzi una

Le EPD sono anche riconosciute da LEED e BREEAM, tra le altre certificazioni basate sul mercato. I crediti LCA sono relativamente semplici ed economici rispetto ai crediti aggiuntivi.

L'importanza della verifica di terze parti può essere riassunta

I dati imparziali, armonizzati e comparabili forniti dalle EPD sono principalmente dovuti alla verifica di terze parti. ISO 14025, uno standard globale che specifica le EPD, lo include come componente critico. Supponiamo che una terza parte non abbia verificato il tuo EPD. In tal caso, non sarà riconosciuto da molti schemi di certificazione, legislazione o requisiti di appalto.

La crescente domanda di EPD rende più facile per le aziende vendere etichette che soddisfano la definizione EPD ma non sono verificate da terze parti. Gli acquirenti dovrebbero prestare attenzione. Se lo fai, potresti trovare interessante saltare questo passaggio a breve termine. Tuttavia, il tuo investimento EPD potrebbe rivelarsi in gran parte inefficace alla fine. Valutare il ciclo di vita del prodotto: la LCA deve seguire le linee guida per la valutazione del ciclo di vita del prodotto.

La tua EPD dovrebbe includere un rapporto di background (chiamato rapporto LCA negli Stati Uniti) come parte della sua pubblicazione pubblica. Ulteriori informazioni sono fornite sulla metodologia LCA, le ipotesi, le tecniche utilizzate per consentire la verifica di terze parti e gli standard seguiti.

I validatori di terze parti indipendenti devono convalidare le EPD prima che possano essere pubblicate. Passaggio 4: il processo di verifica di terze parti garantisce accuratezza, coerenza e conformità con gli standard PCR.

In che modo la verifica di terze parti influisce sul business? Quello che segue è un elenco.

La tua EPD è ora pronta per essere pubblicata nel pubblico dominio dopo che una terza parte indipendente l'ha confermata. Qui, l'operatore del programma elaborerà, registrerà e stamperà il documento EPD per conto dell'organizzazione.

L'importanza della verifica di terze parti può essere riassunta

I dati imparziali, armonizzati e comparabili forniti dalle EPD sono principalmente dovuti alla verifica di terze parti. ISO 14025, uno standard globale che specifica le EPD, lo include come componente critico. Supponiamo che una terza parte non abbia verificato il tuo EPD. In tal caso, non sarà riconosciuto da molti schemi di certificazione, legislazione o requisiti di appalto.

La crescente domanda di EPD rende più facile per le aziende vendere etichette che soddisfano la definizione EPD ma non sono verificate da terze parti. Gli acquirenti dovrebbero prestare attenzione. Se lo fai, potresti trovare interessante saltare questo passaggio a breve termine. Tuttavia, il tuo investimento EPD potrebbe rivelarsi in gran parte inefficace alla fine.

Come le EPD aiutano la strategia di decarbonizzazione

Generando una contabilità completa del carbonio, le EPD possono aiutare le organizzazioni a comprendere meglio la propria impronta di carbonio, rendendole un punto di partenza appropriato per una strategia di decarbonizzazione. Le emissioni dirette e indirette di gas serra di un'organizzazione vengono raccolte, quantificate e monitorate attraverso la contabilità del carbonio (contabilità GHG). Ci sono tre categorie di emissioni di gas serra delineate nel protocollo sui gas serra.

Lo Scope 1 riguarda le emissioni dirette delle attività dell'azienda. Nello Scope 2, le emissioni indirette derivano dall'acquisto di energia, come elettricità, riscaldamento e raffreddamento. Oltre alle emissioni indirette a monte ea valle, lo Scope 3 include le emissioni indirette a monte ea valle. L'ambito 3 include tutto, dall'acquisizione di beni e materie prime ai viaggi di lavoro e al pendolarismo dei dipendenti. Molti fattori al di fuori del controllo diretto di un'organizzazione contribuiscono alle difficoltà associate all'analisi e alla quantificazione delle emissioni di Scope 3.

Pertanto, i rapporti sulla sostenibilità e sull'ambiente, la società e la governance (ESG) non li esprimono in modo coerente. Le emissioni della catena del valore possono rappresentare fino a 80% dell'impatto ambientale totale di un'azienda, il che le rende essenziali per un piano di decarbonizzazione basato sulla scienza. Le aziende possono utilizzare le EPD per affrontare i problemi di Scope 3 e per gettare le basi per la decarbonizzazione. Quando si osservano le prestazioni ambientali di un prodotto attraverso la lente dell'LCA, un EPD include le emissioni di gas serra da tutti gli ambiti (da 1 a 3). In questo modo, le aziende possono identificare i punti critici delle emissioni nella loro catena del valore e dare priorità alle riduzioni delle emissioni in base alla fase del ciclo di vita del prodotto.

Emissioni nette zero

In linea con l'accordo di Parigi del 2015, l'obiettivo di net zero è limitare il riscaldamento globale a 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali riducendo o eliminando tutte le emissioni di gas serra dalla catena del valore. Gli scienziati del clima ritengono che il raggiungimento di questo obiettivo entro il 2050 impedirà la maggior parte degli effetti più gravi dei cambiamenti climatici.

Se ti è piaciuto questo post, iscriviti alla nostra newsletter gratuita per contenuti più preziosi! Iscriviti ora per articoli informativi, aggiornamenti del servizio, guide scaricabili e altro ancora. clicca qui!

Scopri la formazione DEISO: Approfondisci la formazione certificata e all'avanguardia di DEISO in materia di sostenibilità, valutazione del ciclo di vita (LCA), software e database LCA, contabilità dei gas serra, impronta di carbonio, dichiarazione ambientale di prodotto (EPD) e altro ancora. Scopri il nostro portfolio completo di formazione qui.

it_ITItaliano

Programmi di formazione

Vendite di fine anno.

Tutti i nostri programmi di formazione sono ora in vendita!

fino a 50% disattivato